Pepperl+Fuchs fa un enorme passo avanti con l’introduzione del firmware di nuova generazione RM Shell 4.0

Con il nuovo software RM Shell 4.0, Pepperl + Fuchs ha migliorato i suoi VisuNet Remote Monitor basati su thin client . L’accesso e il controllo dei sistemi di controllo di processo in zone a rischio di esplosione è notevolmente semplificata utilizzando principi standard di rete Ethernet tra la zona pericolosa e quella sicura. Le soluzioni thin client aprono una serie di nuove opportunità e introducono una maggiore flessibilità per le scienze della vita, così come l’industria chimica e petrolchimica.

Dato RM Shell 4.0 supporta i protocolli remoti comuni come Microsoft RDP 8.0 e VNC, i monitor VisuNet sono adattabili sia con i sistemi di controllo di processo moderni virtualizzati e quelli convenzionali. Gli standard di sicurezza, come un firewall integrato e ruoli utente protetti da password garantiscono un collegamento sicuro e affidabile.

Massimo livello di user-friendly

L’alta usabilità è stato un fattore cruciale quando è stato sviluppato ulteriormente il software, quindi l’interfaccia utente è chiaramente organizzata. Il design standardizzato dell’interfaccia utente per tutti i protocolli remoti assicura un “look-and-feel” coerente. Inoltre, una funzione di touch screen facilita l’usabilità.

Guardate i nostri video per scoprire la nostra nuova generazione di firmware RM Shell 4.0, e vedere di persona la sua semplicità di utilizzo e le caratteristiche principali.

L’interfaccia chiaramente organizzata permette all’utente di utilizzare in modo intuitivo VisuNet RM Shell 4.0. I diversi ruoli utente consentono autorizzazioni diverse, in modo che ogni utente vedrà solo i menù e le informazioni rilevanti. Questo migliora sia la chiarezza e la sicurezza.

Con RM Shell 4.0, è possibile creare facilmente profili di connessione armonizzate in base alle proprie specifiche esigenze. I ruoli utente predefiniti danno un accesso  su misura per il sistema e le sue funzioni configurabili.

RM Shell 4.0 offre funzioni avanzate per semplificare il funzionamento. E’ possibile configurare il monitor remoto per stabili automaticamente una connessione al sistema di controllo di processo, dopo l’avvio del sistema. In caso di guasto dell’host, l’RM Shell 4.0 è in grado di stabilire una connessione di backup predefinita indipendente, garantendo informazioni su display senza errori.

Punti forza

  • Sistemi HMI basati su thin client in aree a pericolo d’esplosione
  • Interfaccia user-friendly
  • Ruoli utente differenti consentono di visualizzare informazioni e menù pertinenti
  • Migliorato il processo di stabilità grazie alle funzionalità avanzate per la connessione di backup e sicurezza